Archivio mensile:Settembre, 2020

Secondo sigillo del danese Kragh andersen. Oggi crono decisiva

di Claudio Visci

Grande festa in casa della formazione tedesca Sunweb, per il terzo trionfo ad opera del danese Kragh Andersen, che dopo il successo a Lione, ottiene il bis in solitaria nella 19 tappa del Tour de France sul traguardo di Champagnole. A-16 km Andersen si stacca da un gruppetto di dodici uomini e giunge all’arrivo da solo con 53″ secondi di vantaggio su un quintetto regolato allo sprint dallo sloveno Luka Mezgec(Mitchelton- Scott), già secondo a Lione battuto sempre dal danese. Sul podio il belga Jasper Stuyven(Trek- Segafredo). Il francese Rémi Cavagna(Deceuninck Quick- Step) voleva tentare l’impresa, in fuga per 100 km. In classifica Primoz Roglic è sempre più maglia gialla con un vantaggio di 57″ sul connazionale Tadej Pogacar. Oggi 20 e penultima frazione con la dura cronometro di 36 km da Lure a La Planche Des Belles Filles. Vincenzo Nibali, in questa difficile salita vinse il Tour nel 2014, mentre Fabio Aru trionfò con il tricolore nel 2017 e l’anno scorso Giulio Ciccone prese la maglia gialla.

Ordine d’arrivo:1. Soren Kragh Andersen (DAN) km 166 in 3.36’33”, media 46,300

2. Luka Mezgec (SLO) a 53″

3. Jasper Stuyven (BEL)

4. Van Avermaet (BEL)

5. Naesen (BEL)

Classifica generale:1. Primoz Roglic (SLO)

2. Tadej Pogacar (SLO) a 57″

3. Miguel Angel Lopez (COL) a 1’27”

4. Porte (AUS) a 3’06”

5. Landa (SPA) a 3’28”



Giro rosa. Trionfo di elisa longo borghini a san marco la catola

di Claudio Visci

Prima vittoria italiana ad opera della piemontese Elisa Longo Borghini( Trek- Segafredo) nella ottava tappa del Giro d’Italia Rosa, conclusasi sul traguardo in salita di San Marco La, Catola, in Puglia. Alla piazza d’onore si è piazzata l’olandese Anna Van Der Breggen che, dopo il ritiro della connazionale Annemiek Van Vleuten per caduta a Maddaloni, conquista la maglia rosa, sfilandola alla  polacca Katarina Niewiadoma, giunta con un ritardo di 1’20” Terza posizione per Mikayla Harvey. Oggi nona e ultima tappa nel foggiano nel circuito duro di Motta di Monte Corvino di km 110.

Ordine d’arrivo:1. Elisa Longo Borghini (ITA) km 109 in 2.33’57, media 36,450

2. Van Der Breggen (OLA)

3. Harvey (NZL) a 31″

Classifica generale:1. Anna Var Der Breggen (OLA)

2. Niewiadoma (POL) a 1’10”

3. Longo Borghini (ITA) a 2’23”



Tour slovacchia. Seconda perla per l’estone martin laas

di Claudio Visci

L’estone Martin Laas mette la sua seconda firma, nella terza tappa con arrivo a Hronom del Tour Slovacchia. Il 27 enne portacolori della Bora- Hansgrohe ha battuto in volata il belga Sean De BIE(Bingoal- Wallonie) e l’olandese David Van Der Poel, fratello del più celebre Mathieu, completano il podio. Nono posto per Riccardo Stacchiotti(Vini Zabu’ KTM). In classifica generale rimane sempre il tedesco Jannik Steimle. Oggi quarta e ultima frazione Topolcianky- Skalica di km 171.



Tour luxembourg. Bis di diego ulissi a differdange

di Claudio Visci

Sprint di prepotenza di Diego Ulissi(UAE Emirates) che conquista sul traguardo di Differdange, la sua seconda vittoria al Tour de Luxembourg, superando i suoi tre compagni di fuga, il belga De Gendt Aime'(Circus- Wanty Gobert), terzo l’olandese Markus Wellens(Lotto- Soudal). Il gruppo viene regolato dal tedesco Alexander Krueger(Alpecin- Fenix). Il 31 enne toscano di Cecina si riprende la maglia di leader. Oggi quinta e ultima frazione Mersch- Lussemburgo di km 177.



Tour de france. Doppietta strepitosa della ineos con kwiatko e carapaz

di Claudio Visci

L’ultima frazione alpina, partita da Meribel con cinque Gran Premi della Montagna e arrivo a La Roche Sur Foron. Dopo i primi tentativi vanno in fuga trentadue corridori, ma rimangono in testa solo, lo svizzero Marc Hirshi(Team Sunweb), Nicolas Edet(Cofidis), Pello Bilbao(Bahrain) e la coppia della Ineos Grenadiers, Richard Carapaz e Michael Kwiatkowski. Sul Col Des Aravis, cedono Hirshi, complice una caduta in discesa e si stacca anche il francese Edet. Sull’ultima ascesa verso il Plateau Des Glieres si avvantaggiano Carapaz e Kwiatko, compagni di squadra, arrivano in passerella e la vittoria va al polacco Michal Kwiatkowski. Il gruppo viene regolato allo sprint dal belga Wout Van Aert a 1’51” secondi. Perdono terreno ancora Adam Yates(Mitchelton- Scott) e Rigoberto Uran(EF Pro Cycling). Primoz Roglic resta sempre in giallo davanti al connazionale Tadej Pogacar a 57″ e Miguel Angel Lopez a 1’28”.

Oggi 19 frazione Bourg- En- Bresse- Campagnole di km 166,5. Una giornata per velocisti, con un percorso ondulato nello Jura.

Ordine d’arrivo:1. Michael Kwiatkowski (POL) km 175 in 4.47’33”, media 38,520

2. Richard Carapaz (ECU)

3. Wout Van Aert (BEL) a 1’51”

4. Roglic (SLO) a 1’53”

5. Pogacar (SLO)

6. Porte (AUS) a 1’54”

7. Mas (SPA)

8. Landa (SPA)

9. Caruso (ITA)

10. Dumoulin (OLA)

Classifica generale:1. Primoz Roglic (SLO)

2. Tadej Pogacar (SLO) a 57″

3. Miguel Angel Lopez (COL) a 1’27”

4. Porte (AUS) a 3’06”

5. Landa (SPA) a 3’28”



Giro Rosa. Kopecky trionfa a maddaloni. La maglia rosa van vleuten si ritira per una caduta

di Claudio Visci

La belga della Lotto- Soudal, Lotte Kopecky si afferma allo sprint nella settima tappa del Giro d’Italia Rosa con arrivo a Maddaloni, in Campania. Ha preceduto la britannica Lizzie Deignan(Trek-Segafredo) e Katarzyna Niewiadoma(Canyon- SRAM Racing). Prima del traguardo, tremenda caduta della maglia rosa Annemiek Van Vleuten(Mitchelton- Scott). L’olandese è stata trasferita all’ospedale di Piedimonte Matese, ma si prospetta una frattura al polso e addio al Giro. Oggi volerà in Olanda per l’intervento. Tra le coinvolte anche Amanda Spratt(Mitchelton- Scott) che ha riportato la frattura alla clavicola destra e Malgorzata Jasinka, frattura al bacino. Escoriazioni per l’altra olandese Marianne Vos. Oggi ottava frazione in Puglia, con la Castelnuovo Della Daunia- San Marco la Scatola di km 109. Domani conclusione a Motta Monte Corvino, nel foggiano.



Tour slovacchia. Dopo quattro anni ritorna alla vittoria il tedesco Denz

di Claudio Visci

Il tedesco Nico Denz conquista il successo sul traguardo di Banska Bystrica, nella seconda tappa partita da Zilina di km 206. Il 26 enne portacolori del Team Sunweb ha battuto allo sprint di forza l’altro tedesco Jannik Steimle, vincitore della crono d’apertura, e terzo il neozelandese Shane Archbold, entrambi della Deceuninck Quick- Step. Jannik Steimle conserva il primato. Oggi terza frazione da Banska Bystrica a Ziar Had Hronom di km 181.



Tour luxemburg. Il tedesco degenkolb torna alla vittoria

di Claudio Visci

Il 31 enne tedesco John Degenkolb vince allo sprint la terza tappa del Tour Luxemburg, la Rosport- Schifflange di 164 km. Alle spalle del tedesco, vincitore di una Parigi- Roubaix nel 2015, si è piazzato il rumeno Eduard Grosu(Nippo Delko Provence) e terzo il belga Pieter Vanspeybrouck(Circus- Wanty Gobert). Grazie agli abbuoni Grosu conquista la maglia di leader, strappandola a Diego Ulissi(UAE Emirates). Oggi quarta frazione Rodange- Differdange di km 201.



Coppa sabatini.il neozelandese smith sfreccia a peccioli

di Claudio Visci

Il 27 enne neozelandese Dion Smith, portacolori della Mitchelton- Scott brinda al successo nella Coppa Sabatini a Peccioli, la classica autunnale svoltasi ieri in Toscana. Una lunga fuga di otto corridori ha caratterizzato la corsa, tra cui due italiani, Giovanni Carboni(Bardiani CSF Faizane’) e Raffaele Radice(Sangemini Trevigiani MGK). Il gruppo ha raggiunto i fuggitivi a 10 km dalla conclusione. Lo sprint ha fatto sorridere Smith che ha superato Andrea Pasqualon(Circus- Wanty Gobert) e il bielorusso Alexsandr Riabushenko(UAE Emirates). Prossimo appuntamento il Giro dell’Appennino sabato 19 settembre.



I nomi italiani del mondiale di Imola

di Claudio Visci

Il C.T. Davide Cassani al termine del Giro di Toscana ha diramato la lista dei 13 candidati a vestire la maglia azzurra della Nazionale al mondiale di Imola il 27 settembre. Sono Andrea Bagioli, Alberto Bettiol, Gianluca Brambilla, Damiano Caruso, Sonny Colbrelli, Nicola Conci, Matteo Fabbro, Davide Formolo, Fausto Masnada, Gianni Moscon, Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e Giovanni Visconti. La cronometro sarà disputata da Edoardo Affini e Filippo Ganna. Sabato, dopo il Giro dell’Appennino, Davide Cassani nomina gli 8 titolari e le 2 riserve.