Tour de l’ain. Georg zimmermann mette tutti in fila a vulbas

di Claudio Visci

Il 23 enne tedesco Georg Zimmermann(Intermarche’- Wanty- Gobert) mette a segno imponendosi in volata nella seconda tappa del Tour de L’Ain. Al secondo posto si è piazzato l’australiano Michael Storer(Team DSM) e terzo il belga Harm Vanhoucke(Lotto Soudal). Con la prima vittoria della sua carriera Zimmerman si prende anche la maglia di leader. Domani terza e ultima frazione della corsa francese da Izerhore a Lelex Mont- Jura di km 118.

Ordine d’arrivo:1. Zimmerman George(Intermarche’- Wanty- Gobert) km 130 in 3.05’32”, media 42,036

2. Storer Michael(Team DSM)

3. Vanhoucke Harm(Lotto Soudal)

4. Rochas Remy(Cofidis)

5. Badilatti Matteo(Groupama)



Lutto. E’ scomparso Fernando Ranalli. Il ciclismo abruzzese piange la scomparsa del sulmonese Fernando Ranalli, presidente provinciale della federazione ciclistica italiana. E’ morto ieri sera in un grave incidente stradale, avvenuto nella superstrada tra Roccapia e Pettorano. Aveva 70 anni. La redazione www.ciclismouniversale esprime le piu’ vive condoglianze alla famiglia



Olimpiadi di tokyo. L’olandese niek kimman e’il re della bmx. Tra le donne vince l’inglese Shriever

di Claudio Visci

L’olandese Niek Kimmann è il nuovo campione olimpico nella specialità BMX Racing. Il 25 enne di Lutten ha preso l’oro, nonostante una brutta caduta durante le prove. Medaglia d’argento per l’inglese Kye White e bronzo il colombiano Carlos Ramirez. Il nostro Giacomo Fantoni è stato eliminato in semifinale. In campo femminile vittoria straordinaria a sorpresa dell’inglese Bethany Shriever che si prende l’oro olimpico davanti alla favorita, la colombiana Mariana Pajon. Bronzo per l’olandese Merel Smulders.



Domani la clasica san sebastian

di Claudio Visci

25 squadre al via di 19 formazioni World Tour nella Clasica San Sebastian 2021 in Spagna. Un parterre di altissimo livello, alcuni grandi nomi reduci dal Tour e altri corridori che si apprestano a disputare la Vuelta che parte il 14 agosto. Il campione del mondo Julian Alaphilippe guida la Deceuninck, mentre la Trek- Segafredo si affida a Mollema e Ciccone. La Movistar presenta Lopez e la Ineos schiera il rientrante Bernal e Moscon. Un percorso molto duro di 223 km con partenza da Donostia e arrivo a San Sebastian.

 



Vuelta castilla y leon. Assolo del francese matis louvel nella classica spagnola! Secondo oldani

di Claudio Visci

Successo in solitaria del 22 enne Matis Louvel(Arkea- Samsic) nella 35ma Vuelta Castilla Y Leon 2021 con partenza da Leon e arrivo a Ponferrada. Il francese è giunto tutto solo al traguardo, distanziando di 44″ secondi l’azzurro Stefano Oldani della Lotto Soudal. Terzo posto a 1’25” per l’uruguaiano Mauricio Moreira(Epafel).

Ordine d’arrivo:1. Louvel Matis(Team Arkea- Samsic) km 181 in 4.16’13”, media 43,00

2. Oldani Stefano(Lotto Soudal)

3. Moreira Mauricio(Epafel)

4. Zukowsky Nicolas(Rally Cycling)

5. Gonzalez Abner(Team Movistar)



Tour de l’ain. Sprint vincente di alvaro hodeg nella prima tappa a bourg-en Bresse

di Claudio Visci

Volata di gruppo e vittoria del colombiano Alvaro Hodeg nella prima tappa del Tour de L’Ain sulle strade francesi. Il velocista della Deceuninck ha battuto allo sprint i francesi Nacer Bouhanni(Cofidis) e Bryan Coquard(B& B Hotels). Quarto posto per Niccolò Bonifazio. Domani seconda frazione da Legnieu- Saint a Vulbas di 136 km. Nel 2020 la breve corsa a tappe transalpina arrivò primo Primoz Roglic, fresco vincitore dell’oro olimpico nella crono a Tokyo.

Ordine d’arrivo:1. Hodeg Alvaro(Deceuninck- Quick Step) km 139 in 3.04’57”, media 40,250

2. Bouhanni Nacer(Cofidis)

3. Coquard Bryan(B&B Hotels)

4. Bonifazio Niccolò (Total Energie)

5. Tesson Jason(St- Michel- Auber 93)



Olimpiadi di tokyo. Capolavoro di primoz roglic nella crono olimpica. Battuti dumoulin e dennis, solo quinto ganna

di Claudio Visci

Nel 2020 perse il Tour de France nella crono finale, questa volta però lo sloveno Primoz Roglic sfodera una prestazione meravigliosa prendendosi l’oro olimpico nella durissima cronometro sulle strade giapponesi di 44 km sul circuito del Fuji. Alle sue spalle l’argento del redivivo olandese Tom Dumoulin giunto a 1’01” dal vincitore, mentre l’australiano Rohan Dennis completa il podio di bronzo con un distacco di 1’03”. Quarto lo svizzero Stefan Kung e quinto Filippo Ganna. L’altro azzurro Alberto Bettiol è finito in undicesima posizione. Quattro corridori racchiusi in 4 secondi. Un percorso molto impegnativo che non ha certo aiutato il piemontese di Verbania con troppe salite. Lunedì 2 agosto al via le gare su pista.

Ordine d’arrivo:1. Roglic Primoz(Slovenia) km 44 in 55’04”, media 48,200

2. Dumoulin Tom(Olanda) a 1’01”

3. Dennis Rohan(Australia) a 1’04”

4. Kung Stefan(Svizzera) a 1’04”

5. Ganna Filippo(Italia) a 1’05”



Ultim’ora. Olimpiadi di tokyo. Oro allo sloveno roglic, solo quinto ganna!



Olimpiadi di tokyo. Domina l’olandese annemiek van vleuten, decima longo borghini

di Claudio Visci

Dopo l’argento nella prova in linea, sul traguardo non sapeva che davanti a lei c’era l’austriaca Keisenhofer, la 38 enne olandese Annemiek Van Vleuten conquista la medaglia d’oro nella prova di 22 km a cronometro. Alle sue spalle con un ritardo di 56″ la svizzera Marlen Reusser. Completa il podio con il bronzo l’altra tulipana Anna Van Der Breggen a 1’02”. Decima posizione per Elisa Longo Borghini con un distacco di quasi tre minuti.

Ordine d’arrivo:1. Van Vleuten Annemiek(Olanda) km 22

2. Reusser Marlen(Svizzera) a 56″

3. Van Der Breggen Anna(Olanda) a 1’02”

4. Brown Grace(Australia) a 1’13”

5. Longo Borghini Elisa(Italia) a 2’47”



Domani le cronometro uomini e donne alle olimpiadi di tokyo

di Claudio Visci

Domani andrà in scena la cronometro Uomini Elite sulla distanza di 44 km. Il campione del mondo Filippo Ganna sarà uno dei favoriti, ma alle sue spalle si contendono le medaglie grossi nomi del ciclismo mondiale: il belga Remco Evenepoel, il portoghese João Almeida, l’australiano Rohan Dennis, il francese Remi Cavagna, il campione europeo Stefan Kung e il belga Wout Van Aert, medaglia d’argento nella prova in linea. Parte anche Alberto Bettiol. In campo femminile occhi puntati sull’olandese Annamiek Van Vleuten, già seconda nella prova su strada. L’unica italiana in gara è Elisa Longo Borghini, bronzo su strada. Un percorso durissimo con tante salite.