Categoria:News

Ultim’ora. Bauke mollema trionfa al trofeo laigueglia



Tim merlier mette la firma al gran prix le samyn

di Claudio Visci

Il belga Tim Merlier conquista la 53ma edizione del Gran Prix Le Samyn. La corsa partita da Quaregnon si è conclusa a Dour dopo 205. Il 28 enne velocista dell’Alpecin- Fenix ha battuto allo sprint il gruppo compatto con il norvegese Tiller Rasmus(Inox Pro Cycling) finito al posto d’onore, mentre l’azzurro Andrea Pasqualon(Intermarche’- Wanty Gobert) è salito sul podio. Quarto il belga Sep Vanmarcke(Israel). Quinto è giunto il francese Hugo Hofstetter(Israel), vincitore nel 2020. Un grande Mathieu Van Der Poel, nonostante il manubrio rotto ha tirato la volata al suo compagno di squadra, il belga Merlier che ha battuto tutti.

In campo femminile, la campionessa belga Lotte Kopecky( Liv Racing) ha regolato il gruppo con la danese Jorgens al posto d’onore e l’australiana Hosking sul podio. Settimo posto per l’azzurra Laura Tomasi.

Ordine d’arrivo:1. Merlier Tim(Alpecin- Fenix) km 205 in 4.34’29”, media

2. Tiller Rasmus(Inox Pro Cycling)

3. Pasqualon Andrea(Intermarche’- Wanty Gobert)

4. Vanmarcke Sep(Israel Start Up- Nation)

5. Hofstetter Hugo(Israel Start Up- Nation)



Calendario corse world tour UCI 2021

di Claudio Visci

Con il mese di marzo il calendario delle gare internazionale sembra destinato finalmente a svolgersi nel migliore dei modi, dopo la serie di corse cancellate o rinviate nei mesi di gennaio e febbraio. La prima settimana propone appuntamenti importanti di spessore, come l’apertura in Italia domani con il Trofeo Laigueglia. Sabato e domenica Strade Bianche a Siena e a Larciano. Domenica 7 marzo inizia la Parigi- Nizza, mentre mercoledì 10 marzo parte la Tirreno- Adriatico. Il 20 marzo la classicissima”Milano- Sanremo.

Ecco le corse di marzo del World Tour:

2= Gran Premio Samyn(Bel)

3= Trofeo Laigueglia(ITA)

6= Strade Bianche(ITA)

7-14= Parigi- Nizza(FR)

10-16= Tirreno- Adriatico(ITA)

17= Nokere Koerse(BEL)

20= Milano- Sanremo(ITA)

24= AG Driedaagse Brugge- De Panne(BEL

26= E3 BinckBank ClassicBEL)

28= Gent- Wevelgem(BEL)

31= Dwars door Vlaanderen A traversata la Flandre



Domani con il trofeo laigueglia si apre la stagione in italia

di Claudio Visci

Mercoledì 3 marzo 2021 si svolgerà in Liguria il Trofeo Laigueglia, la prima classica d’apertura del calendario nazionale. Al via 25 squadre, di cui 10 formazioni World Tour. Tra i big, nomi importanti come Davide Ballerini e Andrea Bagioli, la coppia della Deceuninck Quick- Step, già autori di vittorie eclatanti. Sicuramente sono loro due i grandi favoriti della corsa ligure. La Ineos Grenadiers presenta Egan Bernal e Gianni Moscon, in evidenza in questo inizio di stagione. Vincenzo Nibali e Giulio Ciccone sono le punte della Trek- Segafredo. L’abruzzese vinse nel 2020. Il colombiano Nairo Quintana sarà il faro del Team Arckea- Samsic. Da considerare anche il francese Thibaut Pinot, alfiere della Groupama. Saranno 203 km di corsa, di un percorso molto duro con partenza e arrivo a Laigueglia, passando per Alassio, Albenga, prima di affrontare il circuito conclusivo con le due salite finali di Colla Micheli e Capo Mele, prima di tuffarsi in discesa verso il traguardo.

La stagione italiana proseguirà sabato 6 marzo con le Strade Bianche a Siena, prova World Tour. Domenica sempre in Toscana è in programma il Gran Premio Larciano. Oggi martedì 2 marzo, in programma in Belgio il 52° Gran Premio Samyn.



Kurne- bruxelles- kurne. Spunto irresistibile di mads pedersen

di Claudio Visci

L’ex iridato, il danese Mads Pedersen(Trek- Segafredo) impone la sua legge aggiudicandosi la 74ma edizione della Kurne- Bruxelles- Kurne allo sprint sul francese Anthony Turgis(Total Direct Energie), terzo sul podio il giovanissimo britannico Thomas Pidcock(Ineos), vincitore del Giro d’Italia dilettanti nel 2020. Quarto posto per Matteo Trentin(UAE Emirates), sesto Sonny Colbrelli(Bahrain- Victorious). La corsa è stata animata da cinque fuggitivi sulle rampe del Kluisberg si avvantaggiano Van Der Poel, Narvaez, Hvideberg e Zakharov, che però vengono raggiunti a 1 km dal traguardo. A questo punto il belga Jasper Stuyven(Trek- Segafredo) tira la volata al suo compagno di scuderia Mads Pedersen che vince di forza la classica belga.

Ordine d’arrivo:1. Pedersen Mads(Trek- Segafredo) km 197 in 4.37’04”, media 42,430

2. Turgis Anthony(Total Direct Energie)

3. Pidcock Thomas(Ineos Grenadiers)

4. Trentin Matteo(UAE Emirates)

5. Biermans Jenthe(Israel Start Up- Nation)



Royal bernard drome classic. Ancora italia. Vittoria di andrea bagioli

di Claudio Visci

Il 21 enne di Sondrio Andrea Bagioli si afferma in solitaria la Royal Bernard Drome Classic 2021, che chiudeva la due giorni francese. L’alfiere della Deceuninck ha sferrato l’attacco decisivo sull’ultima erta di giornata, il Mur d’Eurre, facendo subito il vuoto e vincendo la classica transalpina sul traguardo di Eurre dopo 177 km di corsa. Alle spalle dell’azzurro si sono piazzati il sudafricano Daryl Impey(Israel Start Up- Nation) a 11″, mentre terzo è giunto il danese Mikkel Honoré'(Deceuninck) che completa il podio vincente della squadra belga. Un altro successo importante per lo squadrone di Davide Bramati, dopo la splendida vittoria di Davide Ballerini nella classica Omloop in Belgio.

Ordine d’arrivo:1. Bagioli Andrea(Deceuninck Quick- Step) km 177 in 4.23’18”, media 41,230

2. Impey Daryl(Israel Start Up- Nation) a 11″

3. Honoré’ Mikkel(Deceuninck Quick- Step)

4. Simon Julien(Total Directory Energie)

5. Clarke Simon(Qhubeka Assos)



Dilettanti. Assolo di benedetti nel gran premio la torre

di Claudio Visci

Successo del valdarnese Gabriele Benedetti della Zalf Euromobil Fior che si afferma in solitudine nel circuito Gran Premio La Torre di Fucecchio, in Toscana. Al posto d’onore è giunto Michele Corradini(Virus Vigevano) a 13″ secondi, terzo sul podio Luca Colnaghi(Trevigiani). Al via 133 corridori Under 23 di 24 squadre. L’azione decisiva di Benedetti è avvenuta a 20 km dalla conclusione, coperto alle spalle dal compagno di squadra Guzzo. Domenica prossima si replica a Lucca.

Ordine d’arrivo:1. Benedetti Gabriele(Zalf Euromobil Fior) km 100 in 2.24’29”, media 41,527

2. Corradini Michele(Virus Vigevano) a 13″

3. Colnaghi Andrea(Trevigiani Campana Imballaggi)

4. Colnaghi Luca(Trevigiani Campana Imballaggi)

5. Fiaschi Tommaso(Petroli Firenze Hoppla’)



David gaudu trionfa alla faun ardeche classic

di Claudio Visci

Il 24 enne francese David Gaudu conquista la Faun Classic, semiclassica transalpina. Il portacolori della Groupama, dopo aver vinto due tappe alla scorsa Vuelta Espana, ha battuto sul traguardo in uno sprint a due il connazionale Clement Champoussin(AG2R Citroën). A completare il podio di giornata il britannico Hugh Carthy(EF Education), staccato nel finale dai due francesi. Quarto posto per il danese Mikkel Honoré'(Deceuninck) arrivato a 28″ secondi. Il gruppetto è stato regolato in volata dal francese Aurelien Paret Peintre(AG2R Citroën) a 42″.

Ordine d’arrivo:1. Gaudu David(Groupama) km 175 in 4.32’37”, media 38,450

2. Champoussin Clement(AG2R Citroën)

3. Carthy Hugh(EF Education Nippo) a 11″

4. Honoré’ Mikkel(Deceuninck Quick- Step) a 28″

5. Godon Dorian(AG2R Citroën) a 40″



Davide ballerini domina la omloop het niewsblad

di Claudio Visci

Terzo successo stagionale per Davide Ballerini che si è imposto alla grande nella prima classica in Belgio, la Omloop Het Niewsblad sul traguardo di Ninove. Il forte portacolori della Deceuninck ha superato in volata il britannico Jake Stewart(Groupama), terzo il belga Sep Vanmarcke(Israel). Buon ottavo Matteo Trentin(UAE Emirates). Dopo vari tentativi di giornata ha tentato l’allungo sull’ultimo muro Gianni Moscon(Ineos), poi ripreso dal gruppo. Dunque, volatona conclusiva di 50 corridori con lo sprint prepotente del lombardo di Cantù.

In campo femminile assolo della campionessa del mondo, l’olandese Anna Van Der Breggen. Sesta Marta Bastianelli e nona Marta Cavalli.

Ordine d’arrivo:1. Ballerini Davide(Deceuninck Quick- Step) km 201 in 4.43’03”, media 42,520

2. Stewart Jake(Groupama FDJ)

3. Vanmarcke SEP(Israel Start Up Nation)

4. Haussler Heinrich(Bahrain- Victorious)

5. Gilbert Philippe(Lotto Soudal)



UAE Tour. Guizzo di caleb ewan. Tadej pogacar vince il tour.

di Claudio Visci

Primo successo stagionale per l’australiano Caleb Ewan, il 47 in carriera, nella settima tappa conclusiva dell’UAE Tour sul traguardo di Abu- Dhabi dopo 147 km. Il 26 enne velocista che difende i colori della Lotto Soudal ha bruciato in volata l’irlandese Sam Bennett(Deceuninck,), vincitore di due frazioni. Terzo sul podio il tedesco Phil Bauhaus(Bahrain- Victorious). Settimo Andrea Vendrame(AG2R Citroën), nono Riccardo Minali(Intermarche’- Wanty- Gobert). La vittoria finale della terza edizione della corsa emiratina va allo sloveno Tadej Pogacar(UAE Emirates). Al posto d’onore è finito Adam Yates(Ineos) nonostante coinvolto in una brutta caduta, vincitore nel 2020. Nella top- ten, nei primi dieci Damiano Caruso, Mattia Cattaneo e Fausto Masnada.

Ordine d’arrivo:1. Ewan Caleb(Lotto Soudal) km 147 in 3.18’29”, media 44,300

2. Bennett Sam(Deceuninck Quick- Step)

3. Bauhaus Phil(Bahrain- Victorious)

4. Morkov Michael(Deceuninck Quick- Step)

5. Bol Cees(Team DSM)

Classifica finale:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates) in 24.00’28”

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers) a 35″

3. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 1’02”

4. Harper Chris(Jumbo- Visma) a 1’42”

5. Powless Neilson(EF Education Nippo) a 1’45”

6. Jensen Matthias(Trek- Segafredo) a 2’37”

7. Caruso Damiano(Bahrain- Victorious) a 2’39”

8. Cattaneo Mattia(Deceuninck Quick- Step) a 3’53”

9. Fernandez Ruben(Cofidis) a 4’13”

10. Masnada Fausto(Deceuninck Quick- Step) a 6’30”