Categoria:News

Mondiali su pista- berlino

di Claudio Visci

Nella prima giornata dei mondiali su pista a Berlino, il quartetto azzurro conclude una straordinaria prestazione a lottare domani per la medaglia di bronzo. Gli azzurri vengono battuti dalla Danimarca che stabilisce il nuovo record del mondo in 3.46.203. In finale Filippo Ganna che ha dimostrato ancora una volta di essere in grande forma, con Francesco Lamon, Simone Consonni e Jonathan Milan, il giovanissimo gigante friulano, affrontano il quartetto australiano che ha corso in 3’48” 625, mentre si battono per il titolo iridato Danimarca e Nuova Zelanda. Assegnati nella prima serata nella capitale tedesca altri due titoli mondiali del settore femminile, con l’ Olanda d’oro nella velocità a squadre e la Germania conquista la medaglia d’oro nel torneo della velocità.

Oggi si assegnano cinque titoli: keirin, inseguimento a squadre e scratch in campo maschile; inseguimento a squadre e sprint in campo femminile.

 



Uae tour

di Claudio Visci

Prima vittoria stagionale per il velocista olandese Dylan Groenewegen trionfa nella quarta tappa dell’ UAE Tour, terminata a Dubay Cyty Walk dopo 173 km. Il portacolori della Jumbo- Visma supera con una volata magistrale il colombiano Fernando Gaviria(UAE Emirates) e terzo posto del tedesco Pascal Ackermann(Bora- Hansgrohe), già vincitore della prima tappa. Chiudono le posizioni di testa nel festival delle ruote veloci, l’irlandese Sam Bennett(Deceuninck- Quick Step) e l’australiano Caleb Ewan(Lotto Soudal) anche lui vincente l’altro giorno ad Hatta, rispettivamente arrivati quarto e quinto. Dei nostri azzurri da rilevare il buon settimo di Jakob Mareczko(CCC Team) e l’ottavo di Attilio Viviani, fratello del più celebre Elia, impegnato ai mondiali su pista a Berlino. In classifica generale comanda sempre Adam Yates(Mitchelton- Scott) davanti a Tadej Pogacar a 1’07″(UAE Emirates) e terzo il kazako Alexey Lutsenko a 1’35” (Astana).

Oggi giovedì quinta frazione con arrivo in salita per la seconda volta a Jebel Hafeet di km 162.



Notizie sul ciclismo internazionale in breve

di Anna Santilli

Nella quarta tappa del Tour Rwanda trionfa l’eritreo Natnael Tesfatsion(NTT Continental). Una lunga fuga a tre ha deciso la frazione Ruvizi- Rubavu di km 206. L’Africano ha preceduto sul traguardo il sudafricano Kent Main, mentre al terzo posto il ruandese Mouse Mugisha a 8″. Il gruppo è arrivato a 2’24” regolato dal sudafricano Hendrick Kruger. Nella top ten i due azzurri dell’Androni- Sidermec, Simone Ravanelli al sesto e Davide Gabburo al decimo posto. In classifica colpo doppio dell’Eritrea che balza anche al comando della corsa a tappe africana.

Oggi giovedì quinta tappa Rubavu- Musane di km 84,7.



Uae tour

di Claudio Visci

Grande assolo di Adam Yates nella terza tappa dell’AUE Tour con il traguardo posto a 1.240 metri di Jebel Haffet di 184 km. L’attacco decisivo dell’inglese, portacolori della Mitchelton- Scott, avviene a 6 km dalla conclusione. Un distacco importante per lo sloveno Tadej Pogacar(UAE Emirates) arrivato al secondo posto ad oltre 1′ dallo scatenato Yates. Terza posizione per il kazako Alexey Lutsenko(Astana) che regola il giovane francese David Gauddu(Groupama FDJ). Al sesto un ottimo Diego Ulissi. Si sono staccati nell’ascesa finale Giulio Ciccone e il campione italiano Davide Formolo. Con il successo odierno Adam Yates balza al comando della classifica generale.

Oggi mercoledì quarta frazione Zabeel Park- Dubai City Walk di km 173



Notizie sul ciclismo internazionale in breve

di Anna Santilli

Dopo il posto d’onore di ieri, lo scalatore sudamericano Jhonatan Restrepo si aggiudica in uno sprint a due precede l’eritreo Girmay Hailu(Nippo Delko Provence) nella terza tappa Huye Rusizi di 142 km. Per il 25 enne colombiano della Androni- Sidermec si tratta del terzo successo stagionale e l’ottava vittoria della squadra diretta dal patron Gianni Savio. Al comando della generale passa la giovane promessa del ciclismo africano Biniam Girmay Haiku(Nippo Delko Provence) e con un ritardo di soli 5″ l’altro eritreo Muluebernan, vincitore della seconda tappa.

Oggi mercoledì 26 febbraio quarta frazione Rusizi- Rubavu di km 206,3 del Tour Rwanda.



Mondiali su pista a berlino

di Claudio Visci

In scena da domani mercoledì 26 febbraio fino al 1 marzo 2020 il velodromo di Berlino ospiterà la rassegna iridata su pista: saranno assegnati in cinque giorni venti titoli mondiali tra uomini e donne. Il faro della spedizione azzurra sarà senz’altro Filippo Ganna, tre volte iridato nell’ inseguimento individuale e primatista mondiale. Al via anche Davide Plebani, bronzo iridato nel 2019, ed il giovane talento Jonathan Milan. Il quartetto azzurro dell’ inseguimento a squadre con Francesco Lamon, Simone Consoni, Filippo Ganna e Michele Scartezzini, che nella Coppa del Mondo di Glasgow disputata a novembre aveva registrato il nuovo record italiano in 3’49” 464. Occhi puntati su Elia Viviani, tornato dal Tour Algarve si cimenterà sull’omnium e Madison. Per quanto riguarda il settore femminile, l’inseguimento a squadre sarà la disciplina che ci può dare un risultato importante, con Elisa Balsamo, Martina Alzini, Marta CavalliVittoria Guazzini. Le squadre italiane saranno dirette dai commissari tecnici Marco Villa e Edoardo Salvoldi.

 



Uae tour

di Claudio Visci

L’australiano Caleb Ewan trionfa per distacco nell’ultimo strappo sul traguardo in salita di Hatta Dam dopo 168 km. Il piccolo velocista della Lotto Soudal supera in rimonta l’irlandese Sam Bennett(Deceuninck-Quick Step) e conquista la quarta vittoria stagionale. Completa il podio il francese Arnaud Demare(Groupama FDJ) che regola il gruppo sfilacciato su un ottimo Diego Ulissi(UAE Emirates) al quarto e il sempre convincente Andrea Vendrame(AG2 La Mondiale) al quinto posto. Lo sloveno Tadej Pogacar, il capitano della UAE Emirates, uno dei favoriti della corsa a tappe emiratina, ha chiuso la prova all’ottavo posto. Chris Froome al rientro si è staccato nel finale.

Oggi terza frazione Al Quadra Cycle Track- Jebel Haffet di km 184.



Notizie sul ciclismo internazionale in breve

Anna Santilli

L’eritreo Muluhaile Michael della Nippo Delko Provence si aggiudica di forza in volata sul traguardo di Huye, la seconda tappa del Tour Rwanda superando il colombiano Jhonatan Restrepo(Androni- Giocattoli Sidermec. Completa il podio il successo della Nippo, l’eritreo Girmay Hailu. Al comando della generale resta il leader kazako Yevgeniy Fedorov(Vino Motors- Astana).

Oggi terza frazione Huye- Kusizi di km 142.



Dilettanti under 23

di Claudio Visci

Il forte velocista Leonardo Marchiori del team NTT Continental concede il bis, nel 58° Gran Premio la Torre, battendo in una volata a ranghi compatti Michele Gazzoli e Tommaso Nencini

Ordine d’Africa:Leonardo Marchiori(NTT Continental) km 100, in 2.22’29”, media 42,110  2) Michele Gazzoli(Team Colpack). 3)Tommaso Nencini(Mastromarco Sensi )4)Manuel Allori(Maltinti Banca Cambiano). 5) Samuele Zambelli( Iseo Rime Carnovali).



Dilettanti under 23

di Claudio Visci

Il portacolori della Delio Gallina Davide Bauce brucia allo sprint Stefano Alberti in una volata a due nella 61° Coppa San Bernardino di Lugo(RA). Davide Vignato si è piazzato sul podio a 6″ secondi. Il gruppo è stato regolato a 12″ da Rocchetta Cristian.

Ordine d’arrivo:1) Bauce Davide(Delio Gallina) km 121 in 2.44″00- media 44,598.   2)Alberti Stefano(Aries Cycling)  3)Vignato Davide(Generale Store)  4)Rocchetta Cristian(idem). 5) Minali Michael(Team Colpack)