Archivio mensile:Novembre, 2020

Giovani. Classifica giovani 2020: leader Sciortino

di Claudio Visci

Carlo Sciortino del team Forno Pioppi è il vincitore assoluto della graduatoria per quanto riguarda la categoria Allievi 2020, davanti a Federico Amati(Team Logistica Ambientale) e Riccardo Galante(Pavoncelli Ausonia). Il siciliano ha ottenuto nella breve stagione 46 punti con ben 7 successi, mentre Amati lo segue con 43 punti con 6 vittorie. Sul podio il veneto Galante 42 punti con 4 affermazioni. Completano la top- ten il milanese Dario Igor Belletta(S.C. Busto Garolfo) punti 34 e 2 vittorie, e quinto il veneto Alessio Delle Vedove(U.C. Mirano) con 34 punti e 1 vittoria. Da considerare anche le 4 vittorie conquistate da Matteo Scalco(Fox Team) e Sierra Juan David(Ciclistica Biringhello). Una settantina le gare disputate nel territorio italiano. Tra le squadre la più forte è stata la Forno Pioppi con 10 vittorie e 100 punti.



Intervista. Angelo citracca, manager vini zabu’ brado ktm

di Claudio Visci

Angelo Citracca, 51 enne romano, è stato un ciclista professionista dal 1992 al 1998, dal 2009 è generale manager della formazione Proteam toscana Vini Zabu’ Brado KTM, del direttore Luca Scinto.

Dopo questa tribolata stagione la tua compagine si è fatta valere?

“Abbiamo vinto sei gare con Luca Wackermann al Tour di Limousin, in Francia, il serbo Veljko Stojnic e il panamense Roberto Carlos Gonzales”.

Il ciclismo italiano è in profonda crisi?

” Non direi, il ciclismo azzurro in questi ultimi anni ha dimostrato di avere corridori di rango, anche se molti giovani di molte nazionalità sono venuti alla ribalta nel 2020″.

La tua opinione su Filippo Ganna?

” Un grande cronoman, che può puntare a vincere le classiche del nord come la Parigi- Roubaix. Per me non può mai conquistare un Giro d’Italia”.

Avete sostanzialmente dimostrato al Giro d’Italia di avere atleti di valore come Wackermann e Visconti.

“Peccato per la caduta di Wackermann e il ritiro di Visconti, ma si doveva ottenere qualche risultato più importante”.

Dopo tanti anni Giovanni Visconti ha lasciato la vostra squadra. Un tuo pensiero.

” Una sua scelta, il siciliano ha dimostrato sempre un attaccamento alla nostra società, ha voluto cambiare andando a rinforzare la Bardiani, negli suoi ultimi anni di una splendida carriera”.

Al Giro d’Italia avete trovato un nuovo sponsor. Il ciclismo non è così in grave difficoltà?

“Brado, un’azienda leader nazionale di sedie, in sede a Valdobbiadene in provincia di Treviso. Il ciclismo è una fonte promozionale turistica per gli sponsor”.

Dopo due anni ritorna il forte velocista Jakub Mareczko, tre vittorie nel 2020. Pensi che con l’ingaggio di Jakub potete vincere qualche corsa?

” Si, con l’inserimento di Mareczko si possono vincere tante corse in volata”.

Il Roster del Team 2021 avete già completato l’organico, oltre a Mareczko avete preso qualche nome di primo piano?

” Il giovane svizzero Joan Schneiter, proveniente dal Team Swiss Racing Academy, uno scalatore settimo al mondiale under 23.

Una speranza per prendere Fabio Aru?

” Magari, penso mi pare molto difficile, abbiamo avuto contatto di un grande corridore che si deve ritrovare”.

Dei cinque stranieri nella tua Vini Zabu’ Brado KTM, chi si è messo in evidenza?

“Al Giro d’Italia si è distinto maggiormente l’olandese Etienne Van Empel, sempre in fuga e ottimo a cronometro”.

 



Vuelta Ecuador. Bayron guama vince a santo domingo

di Claudio Visci

Sprint di gruppo e vittoria di forza per l’ecuadoriano Bayron Gama nella seconda tappa della Vuelta a Ecuador, da Padernales a Santo Domingo di 133 km. Il portacolori del Team Best PC Ecuador ha bruciato sul traguardo i connazionali Santiago Montenegro e sul podio Richard Huera entrambi esponenti del Team Ecuador. Al quarto e quinto posto si sono classificati il peruviano Alain Quispe e il messicano Juan Francisco Rosales. La classifica generale vede sempre al comando l’ecuadoriano Cristian Toro(Movistar Team Ecuador), vincitore della prima tappa. Oggi, terza frazione Tandapi- Cayambe di km 157.



Il giapponese shunsuke imamura fallisce il record dell’ora

di Claudio Visci

È la prima volta che un corridore asiatico ha tentato di stabilire il Record dell’ora. Il 22 enne giapponese Shunsuke Imamura, portacolori del Team Bridgestone Cycling è sceso in pista al velodromo di Izu percorrendo 52,468 km, pari a 209 giri del circuito e stabilendo il record, ma solo la migliore prestazione di un ciclista del Sol Levante. Si è avvicinato all’australiano Rohan Dennis che aveva stabilito il record nel 2015 a Grenchen con 52,491 km. Resta sempre al comando il belga Victor Campenaerts ad Aquascalientes, in Messico nell’aprile del 2019 con 55,089. Il record dell’Ora, una delle avventure classiche e nobili del grande ciclismo.



Vuelta Ecuador. Cristian Toro vince la prima tappa

di Claudio Visci

Il 22 enne Cristian Toro si aggiudica per distacco la prima tappa della 37 edizione della Vuelta a Ecuador, la Los- Bancos- Pedernales di 178 km. Il portacolori della Movistar Team Ecuador ha preceduto il guatemaltese Esdras Morales Pinzon e sul podio il colombiano Santiago Ordonez(Canel’s Pro Cycling). Oggi martedì seconda frazione da Pedernales a Santo Domingo di km 140. Il Tour sudamericano si conclude sabato 28 novembre, dopo sei tappe nella capitale Quito.



Ciclocross. Dorigoni vince in repubblica ceca

di Claudio Visci

Il 22 enne corridore, il trentino di Bolzano Jakob Dorigoni, campione italiano ha trionfato in terra ceca nella prova denominata Toi Toi Cup, uno dei più importanti circuiti internazionale delle ruote grasse. Il portacolori della Selle Italia Guerciotti ha battuto di forza allo sprint il campione ceco Michael Boris e sul podio a 29″ anche l’altro connazionale Jakub Riman.



Ciclocross. Vittoria in solitaria del belga vanthouenhout

di Claudio Visci

Finalmente un grande successo del belga Michael Vanthouenhout. Il portacolori del Team Pauwels Bingoal, conquista a Merksplas, nelle Fiandre, la quarta prova dell’importante Trofeo Superprestige. Al posto d’onore a 8″ è giunto il campione europeo Eli Iserbyt e terzo a 13″ Laurens Sweeck. Quarto Toon Aerts. Domenica prossima è in programma la prova di Coppa del Mondo a Tabor, in Repubblica Ceca.



Vuelta colombia. Trionfa diego camargo. Moreno vince l’ultima tappa

di Claudio Visci

Il colombiano Salvador Moreno(EBSA Inde Portes Boyaca) vince la quinta e ultima tappa sul circuito di Medellín di 100 km, bruciando allo sprint German Chávez(EPM Scott) e Jose Fernández(Team Medellín). Diego Camargo(Colombia Tierra De Atletas) conquista alla grande la 70 edizione della Vuelta a Colombia. Al posto d’onore si è classificato il 44 enne spagnolo Oscar Sevilla del Team Medellín arrivato a 24″, mentre Juan Pablo Suarez chiude terzo a 44″ secondi.



Tour venezuela. Aular da dominatore

di Claudio Visci

Il venezuelano Orluis Aular vince anche l’ultima tappa del circuito finale di Valencia del Tour de Venezuela. Il portacolori della Caja Rural Seguros ha regolato allo sprint Robert Sierra(Venezuela País Futuro) e terzo Roniel Campos(Team Atletico Venezuela). Nella classifica generale Aular precede i connazionali Campos di 22″ e Ramirez di 44″ secondi, oltre ad essersi aggiudicato tre tappe su cinque. Quinto posto per Jeison Rujano, figlio di José, terzo al Giro d’Italia nel 2005.



Cameroun. Trionfo di mugisha. Secondo successo di daumont

di Claudio Visci

Il 23 enne ruandese Moise Mugisha, che difende i colori del team Skol Adrien si è aggiudicato il Gran Premio Chantal Bya, corsa internazionale UCI Africa Tour che si è svolta in Cameroun. La quinta e ultima tappa ha visto il bis di Paul Daumont del Burckina Faso, da Sagmelina a Yaoundé’ di 166 km. Lo slovacco Lucas Kubis, vincitore di una frazione è finito al posto d’onore nella classifica finale a 39″ da Mugisha, mentre il camerunense Clovis Kamzong è giunto terzo a 45″ secondi.