Le cinque speranze del ciclismo italiano 2022: Andrea bagioli

di Claudio Visci

È un corridore capace nei prossimi anni di vincere in Belgio e Francia. Si tratta del valtellinese di Sondrio Andrea Bagioli, autore nel 2021 di un inizio di stagione entusiasmante, vincitore a febbraio della Royal Drome Classic, e tanti piazzamenti di rilievo. Alla Vuelta Espana si è piazzato due volte sul podio, in due tappe in leggera salita. Il 22 enne, portacolori dello squadrone Deceuninck- Quick Step, è un atleta completo adatto alle classiche del nord.



Vuelta tachira. Dusan Rajovic vince a Santa barbara

di Claudio Visci

Grande vittoria per il serbo Dusan Rajovic nella seconda tappa della Vuelta al Tachira. Dopo il secondo posto di ieri, il giovane portacolori, del Team italiano Corratec, diretto da Serge Parsani, si è imposto allo sprint precedento il colombiano Johan Colon(Idea Interportes Antioquia) e il venezuelano Xavier Quevedo(Venezuela Pais Futuro). Il vincitore di giornata balza anche al comando della generale. Oggi terza frazione, da Socopo’ a Ciudad Bolivar di km 132.



Le cinque speranze del ciclismo italiano 2022: Samuele battistella

di Claudio Visci

Dopo aver vinto il mondiale Under 23 su strada a Yorkshire nel 2019, il veneto Samuele Battistella è passato professionista nel 2020 con la formazione sudafricana NTT, invece quest’anno ha corso con l’Astana Premier- Tech di Alexandr Vinokourov. Il 23 enne, corridore di Castelfranco Veneto nel finale di stagione ha ottenuto una stupenda vittoria sulle strade di casa al Veneto Classic, primo successo in carriera. È un atleta completo, forte sia nelle lunghe che nelle brevi salite, ottimo negli scatti e dotato di uno spunto veloce.



Vuelta tachira. Trionfa Johan colon nella prima tappa

di Claudio Visci

Sprint a ranghi compatti nella prima frazione della 57 ma Vuelta al Tachira, in Venezuela. Successo del colombiano Johan Colon della Idea Inderportes Antioquia, che sul traguardo di San Cristobal ha battuto il serbo Dusan Rajovic del Team Corratec. Terzo posto per il venezuelano Xavier Quevedo(Venezuela Pais Futuro). Sono cinque gli italiani al via della corsa a tappe sudamericana: Leonardo Marchiori e Filippo Tagliani, portacolori della Drone Hopper- Androni e Davide Baldacchini, Stefano Gandin, Giulio Masotto, del nuovo Team Corratec di Serge Parsani. La corsa a tappe venezuelana si concluderà domenica 23 gennaio, dopo otto giornate. Oggi seconda frazione, da Santa Anna a Santa Barbara de Barinas di km 167,9.



Eli Iserbyt trionfa nella Coppa del Mondo di ciclocross

di Claudio Visci

Eli Iserbyt conquista la tredicesima vittoria stagionale in Francia a Flamanville. Nella penultima prova di Coppa del Mondo, il belga della Pauwels Sauzen- Bingoal vince anche la classifica internazionale. Al posto d’onore è giunto il connazionale Toon Aert(Baloise Trek Lions). Terzo posto per l’altro belga Michael Vanthourenhout, compagno di squadra del vincitore. Domenica prossima, ultima prova di Coppa del Mondo a Hoogerheide.



Campionati nazionali in linea 2022, Luke plapp trionfa in australia

di Claudio Visci

È Luke Plapp il nuovo campione nazionale australiano su strada. Il giovane, 21 enne corridore della Ineos Grenadiers, già vincitore un anno fa del titolo a cronometro, si è imposto in solitaria sul traguardo di Buninyong. A 45″ secondi dal vincitore è arrivato James Whelan, mentre ha completato il podio a 1’30” Brendan Johnson. In campo femminile vittoria della 29 enne atleta Nicole Frain(Roxsolt Liv Sram).



Le cinque speranze del ciclismo italiano 2022: Matteo sobrero

di Claudio Visci

Il 24 enne di Alba, Matteo Sobrero, nuovo alfiere nel 2022 del team australiano BikeExchange. È una delle pedine più importanti del ciclismo italiano. A giugno scorso si è laureato campione nazionale nella prova a cronometro, oltre a piazzamenti di rilievo al Giro di Slovenia. È al terzo anno nei professionisti, un corridore forte a crono, in salita si difende, anche in volata in gruppetti ristretti, è veloce. Punterà alle classiche, ma in futuro può fare classifica nelle grandi corse a tappe.



I vincitori dei campionati europei di ciclocross

di Claudio Visci

Sabato e domenica scorsi si sono disputati nel Continente i Campionati Nazionali di Ciclocross. In Italia a trionfare sono stati Jakob Dorigoni e Silvia Persico. Nella patria della disciplina, in Belgio hanno vinto Wout Van Aert e Sanne Cant. In terra d’Olanda si sono aggiudicati il titolo, il campione europeo Lars Van Der Haar e l’intramontabile Marianne Vos. In Francia, invece arriva la sorpresa, con la vittoria di Josha Dubau, mentre tra le donne spicca il successo di Line Barquier. Marcel Meisen e Elisabeth Brandau si sono affermati in Germania, mentre in Gran Bretagna Thomas Mein e Harriet Harnden. Nelle altre Nazioni vittorie per Felipe Orts e Lucia Gonzales(Spagna). Marek Konwa e Dominika Wlodarczyk(Polonia). Daniel Federspiel e Nadia Heigl(Austria). Simon Andreassen e Caroline Bone'(Danimarca). Christopher Mcglincey e Maria Parking(Irlanda). Scott Thiltges e Christine Majerus(Lussemburgo). Mario Costa e Ana Sa Santos(Portogallo). Michael Boris e  Kristina Zemanova(Repubblica Ceca). Kevin Kuhn e Alessandra Keller(Svizzera), e infine Zsolt Bur e Blanka Kata Vas in Ungheria.



Il 30 enne corridore professionista di Cuneo, Leonardo Bonifazio si ritira dal ciclismo per problemi cardiaci!



Mark steward vince la New Zealand Classic 2022

di Claudio Visci

Si è svolta nei giorni scorsi, la prima corsa a tappe della stagione professionisti 2022. La New Zealand Classic 2022, dal 5 al 9 gennaio. Il vincitore è stato lo scozzese Mark Steward, oltre alla classifica finale si è aggiudicato anche tre frazioni. Le altre tappe sono state conquistate dalla formazione britannica Bolton Equites Pro Cycling nella cronometro a squadre, con Regan Gough, Mark Steward, Ryan Christensen e Mitchell Fitzsimons, mentre nella seconda giornata si è imposto il neozelandese Keegan Hornblow. La quinta e ultima tappa è stata vinta da Regan Gough.