Dilettanti under 23, Lorenzo Quartucci vince in volata il trofeo matteotti

di Claudio Visci

Volata di 40 corridori nel 68° Trofeo Matteotti, internazionale per dilettanti svoltasi a Marcialla(FI). Sprint perfetto del toscano Lorenzo Quartucci della Hoppla’ Petroli Firenze che ha superato allo sprint Christian Bagatin(Carnovali Rime) e Alessandro Iacchi(Team Qhubeka). Al via della classica toscana 31 formazioni con 175 atleti.

Ordine D’Arrivo: 1. Quartucci Lorenzo(Hoppla’ Petroli Firenze) km 150 in 3.37’30”, media 41,380

2. Bagatin Christian(Carnovali Rime)

3. Iacchi Alessandro(Team Qhubeka)

4. Dapporto Davide(In EmiliaRomagna)

5. Magli Filippo(Mastromarco Sensi Nibali)



Giro d’Ungheria 2022, trionfo di Antonio Tiberi! Edward Dunbar conquista la corsa magiara

di Claudio Visci

Il 43° Giro d’Ungheria  si chiude nel segno di Antonio Tiberi(Trek- Segafredo) nella quinta tappa conclusiva sul traguardo in salita di Kekesteto. Il ciociaro di Frosinone ha preceduto allo sprint l’irlandese Edward Dunbar(Ineos Grenadiers) che ha conquistato la corsa a tappe magiara. Terzo Samuele Battistella.

Ordine D’Arrivo: 1. Tiberi Antonio(Trek- Segafredo) km 184

2. Dunbar Edward(Ineos Grenadiers) a 2″

3. Rodriguez Oscar(Movistar)

4. Battistella Samuele(Astana Qazaqstan) a 25″

5. Zambanini Edoardo(Bahrain- Victorious)

Classifica Generale Finale: 1. Dunbar Edward(Ineos Grenadiers)

2. Rodriguez Oscar(Movistar) a 23″

3. Battistella Samuele(Astana Qazaqstan) a ,29″

4. Zambanini Edoardo(Bahrain- Victorious) a 29″

5. Hagen Fredrik Carl(Israel- Premier Tech) a 35″



Giro d’Italia. Jai hindley conquista il Blockhaus. Battuto Bardet e carapaz

di Claudio Visci

Finale spettacolare sul traguardo in salita del Blockhaus, la montagna appenninica abruzzese. L’australiano Jai Hindley(Bora- Hansgrohe) brucia in volata Romain Bardet(Team DSM) e Richard Carapaz(Ineos Grenadiers) nella nona tappa del Giro d’Italia 2022. Quarta posizione per Mikel Landa(Bahrain- Victorious) e sesto posto un commovente Domenico Pozzovivo(Intermarche’-Wanty-Gobert). Buona la prestazione di Vincenzo Nibali(Astana- Qazaqstan) giunto ottavo a 34″ secondi. Lo spagnolo Juan Pedro Lopez(Trek- Segafredo) mantiene per pochi secondi la Maglia Rosa. In grave ritardo Simon Yates e Giulio Ciccone. Tappone appenninico molto duro con quattro G.P.M. Sul Valico del Macerone Diego Rosa(Eolo- Kometa) passa per primo, mentre verso Guardiagrele si avvantaggia un gruppetto di 9 uomini che vengono raggiunti prima di Roccamorice. È il secondo successo alla Corsa Rosa di Hindley, dove nel 2020 vinse la frazione ai Laghi di Cancano e finì secondo al Giro d’Italia a ottobre. Ai nostri microfoni Hindley- ha dichiarato” È una vittoria importante per me, l’Abruzzo è la mia seconda patria avendo corso nei dilettanti con Umberto Di Giuseppe ha  concluso l’atleta di Perth. Domani secondo riposo. Si riprende martedì 17 maggio con la Pescara- Jesi di km 194.

Ordine D’Arrivo: 1. Hindley Jai(Bora- Hansgrohe) km 187 in 5.34’44”, media 34,235

2. Bardet Romain(Team DSM)

3. Carapaz Richard(Ineos Grenadiers)

4. Landa Mikel(Bahrain- Victorious)

5. Almeida Joao'(UAE Emirates)

6. Pozzovivo Domenico(Intermarche’-Wanty-Gobert) a 3″

7. Buchmann Emanuel(Bora- Hansgrohe) a 16″

8. Nibali Vincenzo(Astana- Qazaqstan) a 34″

Classifica Generale: 1. Lopez Pedro Juan(Trek- Segafredo)

2. Almeida Joao'(UAE Emirates) a 12″

3. Bardet Romain(Team DSM) a 14″

4. Carapaz Richard(Ineos Grenadiers) a 15″

5. Hindley Jai(Bora- Hansgrohe) a 20″

6. Martin Guillaume(Cofidis) a 28″

7. Landa Mikel(Bahrain- Victorious) a 29″

8. Pozzovivo Domenico(Intermarche’-Wanty-Gobert) a 54″



Ultim’ora. Jai hindley vince sul Blockhaus al giro d’Italia!



Giro d’Italia. 9° tappa domenica 15 maggio: Isernia- Blockhaus km 187

di Claudio Visci

Un tappone appenninico tra Molise e Abruzzo. È il secondo arrivo in salita. La nona tappa parte da Isernia, poi G.P.M. a Roccaraso a 1.230 metri, passaggio a Palena, Fara San Martino. Da Pretoro si sale ai 1.310 metri di Passo Lanciano, poi da Roccamorice si scala la durissima ascesa di 14 km fino ai 1.655 metri del Blockhaus con punte massime del 14%. Nel 2017 vinse Nairo Quintana. Giornata per scalatori.

Favoriti: Carapaz, Yates, Landa, Ciccone.



Giro d’Italia. Storia e gastronomia

di Claudio Visci

La suggestiva e stupenda Napoli, sorge nel cuore dell’omonima baia accanto al Vesuvio. Tra i luoghi principali di maggior interesse le splendide memorie storiche del Museo di Capodimonte e del Palazzo Reale. La Napoli Sotterranea e la Cappella San Severo e il Cristo Velato, mentre la Chiesa di San Francesco di Paolo e il Palazzo Reale sono dei gioielli unici nella storia di Napoli. Da visitare il Castel dell’Ovo, il Maschio Angioino, il Duomo, il Museo Archeologico e tante altre opere storiche. I piatti tradizionali della cucina napoletana sono la frittata di maccheroni, spaghetti alle vongole, i ravioli capresi e tanti altri piatti tipici. La pizza napoletana è famosa in tutto il mondo. I dolci tipici più conosciuti sono il babà, le sfogliatelle, la pastiera, i rococò, zeppole di San Giuseppe e altre specialità.



Giro d’Italia. Storia e gastronomia

di Claudio Visci

Isernia, capoluogo dell’omonima provincia in Molise. Tra i monumenti celebri, la Cattedrale di San Pietro Apostolo, la Chiesa di Santa Chiara, la Chiesa dell’Immacolata Concezione, l’Eremo dei Santi Cosma e Damiano e l’Acquedotto Romano del Ponte Cardarelli. Tra i palazzi più importanti, il Palazzo D’Avalos e la Torre della Cattedrale di San Pietro. Il piatto tipico del Molise sono i fusilli con sugo di carne d’agnello, pasta alla chitarra, i cavatelli, giochetti di patate. I mostaccioli di Isernia, le castagnole agnonesi, i roccocò alla molisana.

La cima Blockhaus ai 2.145 metri, è una montagna della Maiella, in Abruzzo. La parola “Blockhaus” è tedesca e significa Casa di Roccia, una costruzione militare. Di certo, un luogo affascinante, dal punto di vista storico e umano. Dalla punta della montagna abruzzese, si può ammirare il Mar Adriatico.

In alto: il Blockhaus nel Parco della Maiella



Dilettanti under 23, parisini Nicolò (Team Qhubeka) vince a Cerreto Guidi(FI) secondo Busatto e terzo svrcek!



Gran Premio morbihan in Francia. Julien Simon(TotalEnergies) batte in volata Alexander Kristoff(Intermarche’-Wanty-Gobert) e Jake Stewart(Groupama)



Giro d’Ungheria 2022, volata vincente di Dylan Groenewegen a kazincbarcika

di Claudio Visci

Sprint imperioso dell’olandese Dylan Groenewegen nella quarta tappa del Giro d’Ungheria 2022. Il portacolori del Team BikeExchange-Jayco ha regolato allo sprint Fabio Jakobsen(Quick Step Alpha Vinyl), vincitore di due tappe della corsa magiara. Terzo sul podio Rudy Barbier(Israel- Premier Tech). Domani quinta e ultima frazione da Miskolc a Gyongyos- Kekesteto di km 184.

Ordine D’Arrivo: 1. Groenewegen Dylan(Team BikeExchange-Jayco) km 177 in 3.59’15”

2. Jakobsen Fabio(Quick Step Alpha Vinyl)

3. Barbier Rudy(Israel- Premier Tech)

4. Weemaes Sasha(Sport Vlaanderen- Baloise)

5. Viviani Elia(Ineos Grenadiers)

Classifica Generale: 1. Jakobsen Fabio(Quick Step Alpha Vinyl)

2. Reynders Jens(Sport Vlaanderen- Baloise) a 6″

3. Barbier Rudy(Israel- Premier Tech) a 8″