Coppa san geo. Va a segno il giovane persico

di Claudio Visci

Il 19 enne Davide Persico, bergamasco di Cene, firma la 97ma. edizione della Coppa San Geo- Trofeo Caduti di Soprazzocco corsa internazionale di apertura del calendario nazionale dilettanti Under 23, con l’arrivo a San Vito di Bedizzole dopo 150 km. L’alfiere della Colpack ha regolato il gruppo compatto anticipando Samuele Zambelli(Iseo Rime). Terzo posto per il toscano Tommaso Fiaschi della Petroli Firenze Hoppla’. Nel finale ha provato l’allungo il danese Asbjorn(V.C. Mendrisio) senza successo. Poi, la stoccata di Matteo Zurlo(Zalf Euromobil Fior) raggiunto a 800 metri dal traguardo.

Ordine d’arrivo:1. Persico Davide(Colpack) km 150 in 3.34’54”, media 41,936

2. Zambelli Samuele(Iseo Rime Serrature)

3. Fiaschi Matteo(Petroli Firenze Hoppla’

4. Colnaghi Luca(Trevigiani)

5. Menegale Elia(Zalf Euromobil Fior)



Uae tour. Bis di sam bennett sul traguardo di palm jume. Secondo elia viviani

di Claudio Visci

Secondo successo stagionale per l’irlandese Sam Bennett nella sesta frazione dell’UAE Tour, la Deira Island Palm Jume Irah di 165 km. Il velocista della Deceuninck ha battuto allo sprint l’azzurro Elia Viviani(Cofidis), terzo posto per il tedesco Pascal Ackermann(Bora- Hansgrohe). Sesta posizione per Giacomo Nizzolo(Qhubeka Assos). La fuga di giornata ha avuto protagonisti Elosegui(Movistar), Gallopin(AG2R Citroën), Ladagnous(Groupama), Lutsenko e Luis Leon(Astana) e Valter(Groupama). I sei uomini sono stati ripresi, poi ha tentato la sortita il kazako Gruzdev(Astana) ma è stato raggiunto nel finale. In classifica resta al comando Tadej Pogacar(UAE Emirates). Oggi sabato 27 febbraio settima e ultima tappa con l’arrivo a Abu- Dhabi di km 147.

Ordine d’arrivo:1. Bennett Sam(Deceuninck Quick- Step) km 165 in 3.32’23”, media 46,615

2. Viviani Elia(Cofidis)

3. Ackermann Pascal(Bora- Hansgrohe)

4. Dekker David(Jumbo- Visma)

5. Gaviria Fernando(UAE Emirates)

Classifica generale:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates)

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers) a 35″

3. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 1’02”

4. Harper Chris(Jumbo- Visma) a 1’44”

5. Powless Neilson(EF Education Nippo) a 1’46”



Domani parte la stagione dei dilettanti under 23

di Claudio Visci

Si aprirà domani sabato 27 febbraio 2021 con la 87ma. Coppa San Geo, la stagione dei dilettanti Under 23 nazionale. Quindi, appuntamento importante con la partenza da Calcinato e arrivo a San Vito di Bedizzole dopo 150 km di corsa. Al via 200 corridori in rappresentanza di 31 team, i migliori del nostro Paese. Nel 2020 vinse il veneto Enrico Zanoncello(Zalf Euromobil Fior). La seconda classica in programma domani è la Firenze- Empoli di 140 km, mentre domenica andrà in scena il Gran Premio La Torre di Fucecchio. L’anno scorso bis nelle due corse toscane del velocista veneto Davide Bauce del Team Gallina Golosio.



Fine settimana con due classiche nell’apertura in belgio

di Claudio Visci

La classica Omloop Jet Nieuwsblad 2021 aprirà sabato 27 febbraio il calendario belga, sarà il primo evento World Tour in Europa. Saranno 25 le squadre al via, con 19 formazioni World Tour, oltre alle due Proteam invitate di diritto. Il giorno dopo, domenica 28 febbraio, altro evento importante con la Kurne- Bruxelles- Kurne. Alla partenza nomi importanti, tra i quali il belga Jasper Stuyven(Trek- Segafredo), vincitore nel 2020. La Deceuninck Quick- Step presenta il campione del mondo Julian Alaphilippe e il nostro Davide Ballerini, già in ottima evidenza in questo inizio di stagione. Philippe Gilbert e Tim Wellens saranno le punte della Lotto Soudal. La UAE Emirates schiera Alexander Kristoff e Matteo Trentin.

Si corre anche in Francia con la Royal Bernard Drome Classic e domenica la Faun Ardeche Classic.



Uae tour. Il danese vingegaard batte pogacar e yates a jebel Jais

di Claudio Visci

Il 24 enne danese Jonas Vingegaard(Jumbo- Visma) si aggiudica per distacco distanziando nel finale il capoclassifica Tadej Pogacar(UAE Emirates) e Adam Yates(Ineos) nella quinta frazione UAE Tour, la Fujairah Marine Club- Jabel Jais di 170 km. La corsa è stata caratterizzata da una lunga fuga di nove uomini, tra cui il kazako Alexey Lutsenko(Astana), l’unico rimasto al comando e ripreso a 300 metri dal traguardo da Jonas Vingegaard che si è involato verso la vittoria. Resta sempre leader lo sloveno Tadej Pogacar con un vantaggio di 48″ sul britannico Adam Yates. Da considerare ai tre km l’attacco a sorpresa di Vincenzo Nibali(Trek- Segafredo), poi raggiunto dal gruppetto dei migliori. Oggi venerdì 26 febbraio sesta tappa dedicata ai velocisti, da Deira Island- a Palma Jumeirach di km 165.

Ordine d’arrivo:1.Vingegaard Jonas(Jumbo- Visma) km 170 in 4.19’08”, media 39,360

2. Pogacar Tadej(UAE Emirates) a 3″

3. Yates Adam(Ineos Grenadiers)

4. Higuita Sergio(EF Education Nippo) a 5″

5. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 6″

Classifica generale:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates)

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers) a 45″

3. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 1’12”

4. Harper Harm(Jumbo- Visma) a 1’54”

5. Powless Neilson(EF Education Nippo) a 1’56”



Stasera radiocorsa

di Claudio Visci

Nuovo appuntamento ogni giovedì della trasmissione”Radiocorsa” su Raisport alle 19,00. In studio Andrea De Luca e Beppe Conti. Nella puntata odierna si parlerà infatti, dell’ottimo inizio di stagione dei corridori italiani, tra i quali Gianluca Brambilla, vincitore di una tappa e la classifica finale al Tour Des Alpes Maritimes, e Filippo Ganna superlativo in Francia. In programma l’intervista con Cordiano Dagnoni, nuovo Presidente della Federciclismo. Infine, il debutto stagionale della Vini Zabu’, la formazione di Angelo Citracca e Luca Scinto.



Presentato il giro d’Italia 2021

di Claudio Visci

Negli studi RAI di Milano è stata presentata l’edizione n.104 del Giro d’Italia 2021, in programma dall’8 maggio con la partenza da Torino e conclusione il 30 maggio con una crono a Milano, dopo 21 tappe e 3.450 km. Il percorso prevede due cronometro, sei arrivi in salita, otto per velocisti. Si ricordano l’Unita’ d’Italia, Dante Alighieri, il 90° Compleanno della Maglia Rosa, le Olimpiadi Invernali, saranno i punti salienti della Corsa Rosa. Il Passo Pordoi è la Cima Coppi. Il favorito è il colombiano Egan Bernal, vincitore del Tour de France nel 2019.

Ecco le tappe del Giro d’Italia 2021:

8/5-1tappa= Torino- Torino(crono) km 9

9/5-2 tappa= Stupinigi- Novara km 173

10/5- 3 tappa= Biella- Canale D’Alba km 187

11/5- 4 tappa= Piacenza- Sestola km 186

12/5-5 tappa= Modena- Cattolica km 171

13/5-6 tappa= Grotte Frasassi- Ascoli km 150

14/5-7 tappa= Notaresco- Termoli km 178

15/5-8 tappa= Foggia- Guardia Sanframondi km 173

16/5-9 tappa= Castel di Sangro- Campo Felice km 160

17/5-10 tappa= L’Aquila- Foligno km 140

18/5(Riposo)

19/5-11 tappa= Perugia- Montalcino km 163

20/5-12 tappa= Siena- Bagno di Romagna km 209

21/5- 13 tappa= Ravenna- Verona km 197

22/5-14 tappa= Cittadella- Monte Zoncolan km 205

23/5-16 tappa= Grado- Gorizia km 145

24/5-16 tappa= Sacile- Cortina D’Ampezzo km 212

25/5(Riposo)

26/5-17 tappa= Canazei- Sega di Ala km 193

27/5-18 tappa= Rovereto- Stradella km 228

28/5-19 tappa= Abbiategrasso- Alpe di Mera km 178

29/5-20 tappa= Verbania- Valle Spluga km 164

30/5-21 tappa= Senago- Milano(crono) km 26,4



Uae tour. Sam bennett mette la firma a al marjan island

di Claudio Visci

Il velocista irlandese Sam Bennett vince allo sprint la quarta tappa dell’UAE Tour, la Al Marjan Island di 204 km. Il 30 enne alfiere della Deceuninck Quick- Step ha battuto l’olandese David Dekker(Jumbo- Visma), terzo l’australiano Caleb Ewan(Lotto Soudal), quarto Elia Viviani(Cofidis). La frazione pianeggiante è stata animata da una fuga di due francesi Francois Bidard(AG2R Citroën) e Olivier Le Gac(Groupama). Il gruppo riassorbe i fuggitivi a 30 km dal traguardo. La maglia rossa di leader della classifica resta saldamente sulle spalle di Tadej Pogacar(UAE Emirates). Oggi quinta frazione con il secondo arrivo in salita di Jebel Jais di km 170.

Ordine d’arrivo:1. Bennett Sam(Deceuninck Quick- Step) km 204 in 4.51’51”, media 41,540

2. Dekker David(Jumbo- Visma)

3. Ewan Caleb(Lotto Soudal)

4. Viviani Elia(Cofidis)

5. Moschetti Matteo(Trek- Segafredo)

Classifica generale:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates)

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers) a 43″

3. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 1’03”

4. Harper Chris(Jumbo- Visma) a 1’43”

5. Powless Neilson(EF Education Nippo) a 1’45”



Lutto. Muore il giovane siciliano giuseppe milone

di Claudio Visci

Una notizia agghiaggiante e sconvolgente che non avremmo dovuto mai darvi. In Sicilia, precisamente a Gualtiero Sicamino’, in provincia di Messina è deceduto il giovanissimo 17 enne corridore Giuseppe Milone del Team Nibali. Il ragazzo è finito con la sua bici contro un mezzo pesante in una zona in cui erano in corso i lavori di una strada comunale. L’impatto è stato devastante e il ciclista è morto sul colpo incastrato sotto il camion. Giuseppe Milone, correva nella categoria juniores, nato il 28 ottobre del 2003 a Barcellona Pozzo di Gotto, dove frequentava l’Istituto Copernico. È la terza tragedia in pochi anni che ha colpito il ciclismo italiano. Nel maggio del 2016 morì un altro giovane talento siciliano, Rosario Costa durante un allenamento. Il 5 ottobre del 2019 a Molino Dei Torti, in una gara riservata agli Under 23, perse la vita il toscano Giovanni Iannelli, finito in un muretto, prima del traguardo. Una tristezza infinita e rabbia di giovani che perdono la vita in sella alla bici. A questo punto serve l’aiuto della politica. Il nuovo Presidente della Federciclismo, Cordiano Dagnoni convochi al più presto una riunione parlamentare, a far sì per la sicurezza sulla strada, ci vogliono leggi più severe.



Uae tour. Pogacar batte yates in salita a jebel hafeet

di Claudio Visci

Il talentuoso Tadej Pogacar(UAE Emirates) mette la firma nella terza tappa dell’UAE Tour, negli Emirati Arabi sul traguardo in quota a Jebel Hafeet dopo 166 km. Lo sloveno ha battuto allo sprint il britannico Adam Yates(Ineos). I due protagonisti si sono involati a 5 km dalla conclusione facendo il vuoto alle loro spalle. Sul podio il colombiano Sergio Higuita(EF Education Nippo) arrivato con un ritardo di 48″ secondi. Lunga fuga del belga Thomas De Gendt(Lotto Soudal) e il francese Tony Gallopin(AG2R Citroën) che hanno raggiunto un vantaggio di sei minuti. Prima della salita finale a 8 km dalla fine sono stati ripresi dal gruppo. Poi scatto perentorio di Yates, risponde Pogacar che lo supera facilmente in volata. Oggi quarta frazione da Al Marjan- Island di km 204.

Ordine d’arrivo:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates) km 166 in 3.58’35”, media 41,200

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers)

3. Higuita Sergio(EF Education Nippo) a 48″

4. Buchmann Emanuel(Bora- Hansgrohe)

5. Vanhouche Harm(Lotto Soudal)

Classifica generale:1. Pogacar Tadej(UAE Emirates)

2. Yates Adam(Ineos Grenadiers) a 43″

3. Almeida João (Deceuninck Quick- Step) a 1’03”

4. Harper Chris(Jumbo- Visma) a 1’43”

5. Powless Neilson(EF Education Nippo) a 1’45”